Rilassamento regole da parte della Banca d’Inghilterra

Banca d'Inghilterra

Dopo il voto britannico che ha sancito l’uscita dell’Inghilterra dall’Eurozona la Banca Centrale inglese ha fatto sapere che eserciterà al massimo il suo margine di manovra per cercare di attenuare le conseguenze e continuerà a vigilare affinché le sue misure di sostegno al credito non siano utilizzate dalle banche in maniera spropositata per aumentare la remunerazione.
Ecco cosa ha dichiarato Mark Carney, Governatore della Boe:

Il Regno unito è entrato in un periodo di incertezza e di aggiustamento economico importante e gli sforzi della Banca d’Inghilterra non permettono immediatamente di eliminare completamente la volatilità economica e finanziaria che ci possiamo aspettare durante questo aggiustamento.

La Banca Centrale ha fatto sapere in una nota che è sua intenzione abbassare il capitale che le banche dovranno tenere come riserva riuscendo a liberare 160 miliardi di sterline extra per eventuali finanziamenti andando a modificare la decisione che era stata presa ad inizio anno.
Carney ha sottolineato che questa mossa è il segno di un grande cambiamento che aiuterà sicuramente l’economia e questo significa che la maggior parte delle banche britanniche avranno fin da subito una maggiore flessibilità per fornire crediti alle famiglie e alle aziende.

Continue Reading

Il Brexit influisce sui prezzi del Greggio

BREXIT

I valori di prezzo del Greggio hanno toccato i minimi delle ultime quattro settimane arrivando al settimo giorno consecutivo di ribassi e tutto questo perché risentono del fatto che le riserve di Greggio americane sono scese meno del previsto durante la settimana passata ed anche dalle preoccupazioni che la Gran Bretagna possa uscire dall’Unione Europea.

Verso mezza mattinata i futures sul Brent cedevano oltre 60 centesimi arrivando a 48,12 dollari al barile

dopo aver toccato anche un valore minimo a 47,92 dollari che risulta essere il valore più basso dal 23 maggio scorso.
I valori del contratto USA perdono oltre 65 centesimi arrivando a scambiare a 47,65 dollari al barile dopo aver fatto segnare un minimo a 45,92 dollari al barile.
A tal riguardo Hans van Cleef che è un economista specializzato nel campo energetico di ABN Amro situata ad Amsterdam ha dichiarato quanto segue:

Si tratta soprattutto di avversione al rischio in vista del voto sulla Brexit della prossima settimana, così vediamo qualche presa di profitto sulle recenti posizioni lunghe prima di questo evento.

Continue Reading

Ribasso per Futures Oro

futures oro

La sessione borsistica europea di questo venerdì ha sancito un calo dei futures dell’Oro, infatti nella divisione Comex del New York Mercantile Exchange i futures dell’Oro in consegna a Giugno sono stati scambiati, a 1.222,10 dollari americani per ogni oncia troy, valore in calo dello 0,22%.
In un primo momento i valori di scambio erano stati ancora più Bassi a 1.209,03 e l’ Oro era previsto trovare una quota di supporto a 1,219,38 ed una quota di resistenza a 1.224,62 dollari.
Dando un’occhiata sul Comex notiamo che l’Argento in consegna a luglio è sceso dello 0,36% scambiando a 16,400 dollari per oncia troy mentre il Rame in consegna sempre a luglio è salito dello 0,88% scambiando a 2,232 dollari per libbra.

L’indice del Dollaro che mette in risalto l’andamento della moneta americana nei confronti delle altre sei monete rivali è salito dello 0,26% scambiando a 96,31 dollari.

Continue Reading

Greggio ai massimi 2016

greggio ai massimi

Il prezzo del Greggio trascinato dal calo del Dollaro e da una flessione della richiesta americana ha fatto registrare nuovi massimi di seduta.
Markets Jasper Lawler, strategist di CMC ha dichiarato quanto segue:

“C’è stato un punto di svolta con un sell-off iniziale dopo il meeting dei produttori, poi però c’è stato un cambiamento di rotta, a dimostrazione che un congelamento della produzione era soltanto una piccola parte di quello che aveva sostenuto i prezzi. In effetti, sono le prospettive sull’offerta negli Usa insieme al dollaro che stanno indirizzando il mercato”.

Il contratto sul Brent in consegna a giugno è salito di 1,38 dollari facendo segnare un più 2,65% a quota 47,78 dollari, il benchmark ha toccato il massimo di seduta di questo 2016 a 46,28 dollari.

Continue Reading

Richiesti dalla BCE piani Brexit

bce

Le grosse banche europee si sono viste recapitare da parte della Banca centrale una richiesta di spiegazione nel dettaglio di come si stiano preparando alla possibile uscita dell’Inghilterra dall’Europa, e tutto compreso anche della gestione dello shock sui mercati ed eventuali modifiche ai loro modelli di business.

La Banca centrale europea che supervisiona le 130 banche più importanti a livello di sistema dislocate nella zona euro ha fatto recapitare delle lettere a tutte quante chiedendo appunto di spiegare nel dettaglio tutte le manovre di salvaguardia.

Un portavoce della Bce ha dichiarato quanto segue:

La supervisione della Bce sta lavorando con le banche rilevanti per assicurare che stiano adeguatamente valutando i rischi e siano pronte per qualsiasi possibile risultato.

A tutt’oggi l’Inghilterra è la quinta potenza economica mondiale e la seconda a livello europeo.

Continue Reading

Euro al massimo semestrale sul Dollaro

Euro

La nostra moneta unica riesce a tornare al massimo da sei mesi a questa parte sul dollaro in questa mattinata di scambi mentre la moneta americana pur restando in fase di recupero continua il suo andamento difensivo a causa del continuo scetticismo per un eventuale ritocco verso l’alto dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve a breve termine.

Negli scambi della mattinata la nostra moneta unica è riuscita a salire fino a quota 1,1678 per poi cedere lo 0,4% ed arrivare a 1,1371.

L’indice della moneta americana che misura il comportamento del dollaro nei confronti delle 6 principali valute rivali ha fatto registrare un guadagno dello 0,21% a quota 93,828.
Nelle ultime sei settimane la valuta americana ha perso oltre il 4% a causa del ridimensionamento delle chance di restringimento rialzista da parte della Federal Reserve.

Continue Reading

Bce chiede a Bpm

BCE

Nel contesto delle interlocuzioni preliminari con la Banca Centrale Europea in merito a una sicura operazione di fusione con Banco Popolare, su richiesta della Consob la Banca Popolare di Milano ha reso noto oggi che il 16 marzo si è vista recapitare da parte della Bce una comunicazione avente in oggetto la potenziale operazione.

La Bce ha tenuto a mettere in evidenza che la banca che uscirà dalla fusione dovrà avere fin da subito una forte posizione sul capitale è un asset quality che abbia almeno un appropriate “Capital action“.
Oltre questo la Bce ha tenuto a mettere in chiaro che

questa fusione non prevede assolutamente il rilascio di nuove licenze bancarie

a soggetti diversi da quelli presenti già nella fusione.

Da qui a un mese è stato richiesto di presentare il piano industriale pluriennale e la relativa bozza di statuto della società post fusione, il tutto dovrà essere fatto in maniera chiara ed efficiente.

Il cda di Banco Popolare e il consiglio di gestione di Banca Popolare di Milano saranno convocati il prima possibile e comunque non oltre la data del 22 marzo.

Continue Reading

Fare pubblicità su Facebook

Cos’è una campagna facebook?

Al giorno d’oggi qualsiasi agenzia web da l’opportunità di pubblicizzare e promuovere anche su facebook (il social network più utilizzato al mondo), la propria propria attività, che sia un’azienda, un’impresa, una società ecc …

Da l’opportunità di inserire pubblicità ed inserzioni, un po’ come i risultati sponsorizzati che compaiono su google. Questi ultimi nascono da google adwords, la piattaforma pubblicitaria di google che consente un posizionamento all’interno dei motori di ricerca (in questo caso Google) non organico.

Ecco, possiamo dire che le inserzioni di facebook, funzionano esattamente allo stesso identico modo, per cui, si stabilisce un budget di fondo a disposizione e finché non si esaurisce, la nostra attività sarò promossa. Nel momento in cui si esaurisce, noi scompariamo del tutto dalle inserzioni.
Ci sono metodologie differenti per inserire il nostro post tra quelli in evidenza, di seguito, ve ne elenchiamo alcune.

– Il più facile: Mettere in evidenza un post e far creare automaticamente a facebook un annuncio pubblicitario, che però non è molto personalizzabile

– Il medio: Aprire il pannello di facebook cliccando sullo strumento di gestione inserzioni e creare una campagna direttamente da lì

– Il più complesso: Aprire lo strumento power editor (mezzo avanzato di gestione inserzioni) e creare una campagna su misura per la nostra attività, completamente personalizzabile

Proponiamo un elenco degli step fondamentali da compiere, affinché la nostra futura campagna facebook abbia successo.

1. Nel momento in cui clicchiamo su “Crea una campagna”, facebook ci chiede chiaramente qual è il nostro obiettivo, per cui dobbiamo aver bene le idee chiare riguardo ciò che vogliamo come: indirizzare gli utenti sul nostro sito web, promuovere la pagina, ottenere visualizzazioni sui video, mettere in evidenza i nostri post ecc …

2. Decidere il target, ovvero il pubblico a cui sono dirette le nostre inserzioni. Facebook da l’opportunità di selezionare range di età, sesso, luoghi, interessi, connessioni in modo tale da ottenere un pubblico su misura.

3. Come abbiamo già detto in in precedenza, dobbiamo impostare un budget giornaliero, mensile o annuale che intendiamo investire affinché la nostra inserzione abbia una buona riuscita.

4. Il quarto ed ultimo passo che ci resta da fare è creare l’inserzione.

Il nostro consiglio è quello di affidare la campagna facebokk ad una agenzia web professionale.

Continue Reading

Come investire con un drone

Avviare un’attività con un drone

La diffusione veloce dei droni civili, ha permesso di abbatterne i costi per portarli alla portata di tutti, al pari di smartphone e tablet. In Italia, il mercato degli aeromobili a pilotaggio remoto (APR) è in rapido sviluppo e si convoglia soprattutto sul ramo delle riprese aeree: documentari per operatori turistici, video-making di matrimoni, eventi sportivi e telerilevamento agricolo.

Scegliere di proiettarsi in questo settore, avviando un’impresa che vende, assembla e noleggia droni, può rivelarsi una scelta trionfante e rimunerativa.

Fare filmati e videoclip

La fotografia aerea e i filmati stanno diventando sempre più popolari. Clip artistici e anche brevi filmati girati dal cielo possono portare un reddito reale, se amate la fotografia e avete le capacità di editing. Ci sono diversi droni per riprese con funzionalità ad alta risoluzione, come il Drone DJI Phantom 4 Professional con il video 4K fino a 30 fotogrammi al secondo, e si può anche montare la fotocamera GoPro.

Nei siti web di lavoro freelance si ricercano operatori qualificati in grado di guidare un drone. Uno footage di meno di un minuto potrebbe portare più reddito che lavorare un giorno intero in una posizione a tempo pieno, a seconda delle preferenze e budget del cliente.

Per iniziare, cercate nei siti come freelancer.com, mindbites.com e varie altre piattaforme di collegamento tra professionisti e potenziali clienti.

I droni possono anche essere utilizzati per ispezionare edifici

Ispezioni professionali

Alcune strutture hanno bisogno di controllo specializzato. Gli edifici che stanno per essere demoliti, quelli che hanno perso la loro integrità strutturale o quelli che hanno sofferto a causa di un piano o di incendio che richiedono un controllo tecnico.

I vigili del fuoco e gli operai edili saranno molto più al sicuro quando una struttura verrà esaminata per la sua l’integrità strutturale in anticipo. Un drone può essere usato affinché l’ispezione sia completa e sicura.

Se si dispone di un drone, è possibile offrire servizi di ispezione professionali alle organizzazioni private e agenzie di assicurazione.

Come iniziare

Per iniziare non è richiesto un serio investimento, uno dei suoi più grandi aspetti. Ci sono droni in vendita in molte modelli a prezzi differenti. Scegliete quello che si adatta al vostro tipo di attività che si desidera intraprendere. Se sei un principiante si può trovare un drone che non dispone di una macchina fotografica per un massimo di 70 euro.

Se siete alla ricerca di attrezzature cinematografiche professionali, si dovrebbe ovviamente essere pronti a spendere molto di più. Si potrebbe essere interessati al DJI Inspire 1 con il video 4k e 360⁰ gamma. Date un’occhiata alla lista dei migliori droni del 2016 e lasciate che la vostra passione sia la vostra guida!

Continue Reading

Commissione in procinto di votare riguardo il rientro di capitali

Slitta un’altra volta il via libera della Commissione Finanze della Camera riguardante il progetto di legge sul rientro dei capitali dall’estero che contiene l’emendamento sul reato di autoriciclaggio.
Oltre questo verrà anche votata una proposta di modifica richiesta dal relatore del PD Giovanni Sanga che crea un collegamento fra la voluntary disclosure e il nuovo reato penale per consentire a chi aderisce alla V.D. la non punibilità per il reato di autoriciclaggio.

Intanto è già stato approvato un emendamento secondo il quale ci si potrà avvalere della procedura di voluntary disclosure se il soggetto ha occultato beni all’estero o in Italia sino alla data del 30 settembre 2014.

Invece resta invariata la data del 30 settembre 2015 per tutte quelle persone che avendo occultato capitali decidano di autodenunciarsi.
Questi eventuali rientri di capitali in Italia potrebbero creare delle occasioni di apertura di opzioni binarie sul mercato forex.

Continue Reading